Benvenuti nello Shop ON-LINE di SvapoCafè
informiamo che il sito tratta prodotti acquistabili
solo da utenti MAGGIORENNI.

Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Pagamento

Vaporizzatori

Vaporizzatori per tabacco ed erbe Ci sono 8 Prodotti

I vaporizzatori sono dispositivi elettronichi utilizzati per portare il tabacco, le erbe, le foglie, i fiori (o qualunque altra sostanza si voglia utilizzare) ad un punto di riscaldamento tale da rilasciare le proprie componenti attive e produrre vapore. Il vantaggio, a non bruciare l'erba, è che la sostanza non raggiunge mai la combustione, quindi non vi è produzione di fumo, ma solo di vapore. Questo vapore sarà privo di particelle nocive come catrame, naftalina, benzene, toluene e così via, rendendo l'inalazione decisamente meno tossica per la salute del consumatore.
Esistono principalmente 2 categorie di vaporizzatori: a conduzione ed a convezione.
Vaporizzatori a CONDUZIONE:
Nei vaporizzatori a conduzione, la sostanza, è a contatto con l'elemento riscaldante. La maggior parte dei vaporizzatori applicano piastre in grado di surriscaldare il prodotto.
Vantaggi della conduzione: il prodotto si scalda rapidamente, permettendo una vaporizzazione praticamente immediata, dal momento dell'accensione; i vaporizzatori a conduzione sono normalmente progettati in maniera semplice e, di solito, più conveniente.
Contro della conduzione: Dal momento che il prodotto è a diretto contatto con la fonte di riscaldamento, il rischio di combustione è maggiore; il controllo della temperatura è meno preciso e più difficile da usare; il calore è distribuito in maniera meno uniforme, dal momento che esso si trasmette nel punto a contatto con l'elemento riscaldante, quindi è consigliato girare e smuore spesso il prodotto.
Vaporizzatori a CONVEZIONE:
Nei vaporizzatori a convezione, il proodotto viene riscaldato in maniera indiretta, attraverso un sistema ad aria calda. Una retina o una garza mantengono il contenuto ben separato dalla fonte di riscaldamento, evitando così il pericolo di combustione. La fonte di riscaldamento riscalda l'aria che, portata ad una determinata temperatura, passerà attraverso il prodotto, riscaldandolo ed innescando la vaporizzazione.
Vantaggi della convezione: i vaporizzatori a convezione permettono un maggiore controllo della temperatura rispetto ai vaporizzatori a conduzione; il controllo preciso della temperatura e l'assenza di contatto diretto con l'elemento riscaldante riducono enormemente il rischio di combustione.
Contro della convezione: i vaporizzatori a convezione, normalmente, sono tecnologicamente più avanzati e progettati in maniera più complessa, il che implica anche dei costi più elevati; il prodotto non è a diretto contatto con l'impianto riscaldante, di conseguenza il tempo per riscaldarlo sarà superiore.