Benvenuti nello Shop ON-LINE di SvapoCafè
informiamo che il sito tratta prodotti acquistabili
solo da utenti MAGGIORENNI.

Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Pagamento

Categorie

Decreto salva vaping

Decreto salva vaping

Decreto salva vaping

Ecco quello che succederà nei prossimi mesi nel mondo dello svapo.
Molti saranno già a consocenza dell'emendamento salva vaping e della sua evoluzione. La sigaretta elettronica comporta numerosi benifici rispetto a quella tradizionale ed a tal proposito esiste un decreto che è stato approvato dalla Commissione Finanze del Senato che deve essere vagliato. Questo emendamento divide, in un certo senso, il mondo dello svapo tra coloro che sono entusiasti della nuova soluzione e coloro che invece la considerano come un ulteriore fallimento.
Per chi non è a conoscenza, l'emendamento si riferisce al fatto che lo svapo non uscirà dal monopolio e rimarrà in AAMS, mentre la tassa verrà abbassata di pochi centesimi.
A tal proposito ci sarà differenza tra i flaconcini di 10 ml di liquido senza nicotina che subiranno un ribasso pari a 40 centesimi e quelli contenenti nicotina, i quali subiranno un ribasso di 80 centesimi per ogni millilitro.
Per quanto riguarda la nicotina in acqua, conosciuta con il termine tecnico di NIC H2O, non sarà più venduta liberamente senza vincoli di gradazione, ma solo con una concentrazione massima di 20mg/ml.
Detto ciò, non ci sarà invece nessuna tassazione per la vendita degli aromi, glicerolo vegetale e glicole propilenico.
Finalmente la situazione potrebbe cambiare, dopo un periodo buio che ha messo in ginocchio molti venditori in cui il sistema svapo italiano è stato gravemente a rischio fallimento.
Vediamo adesso perché lo stato dovrebbe favorire l’espansione della sigaretta elettronica invece di ostacolarla, come avvenuto nell’ultimo periodo.
I benefici sono essenzialmente 2: a livello economico e a livello di benessere. Il primo è un dato di fatto, tangibile, perchè una volta che si acquista tutto il kit necessario, i costi di mantenimento sono decisamente bassi. Basti pensare che la batteria in genere dura diversi mesi e l'atomizzatore in media diverse settimane.
L'altro aspetto positivo riguarda la salute del soggetto in questione: con l'utilizzo della sigaretta elettronica, si è a conoscenza che all'interno dei liquidi vaporizzati non ci sono sostanze tossiche. Inoltre non avviene nessuna combustione, nel senso che ciò che viene aspirato altro non è che il liquido stesso, per cui non ci sono possibilità che questo causi danni alla salute.
Chi fa uso della sigaretta elettronica ha potuto constatare sicuramente la differenza, anche a livello di benessere, rispetto alla tradizionale sigaretta, affermando un miglioramento complessivo del proprio stato di forma. Ciò si nota ad esempio nel minore affaticamento, più fiato, meno tosse e un'alito decisamente più gradevole.