Benvenuti nello Shop ON-LINE di SvapoCafè
informiamo che il sito tratta prodotti acquistabili
solo da utenti MAGGIORENNI.

Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Pagamento

Categorie

Cosa sono i Drip Tip

Cosa sono i Drip Tip

I drip tip sono parte integrante, e sostituibile nella maggior parte dei casi, dei vaporizzatori, la parte finale, quella dove si poggiano le labbra, ricoprono una parte determinante nella resa aromatica associandoli a diverse tipologie di atomizzatori ed anche alle diverse tipologie di liquidi, possono cambiare oltre la resa aromatica anche la quantità di vapore o il colpo in gola che deriva dal tiro. La scelta è davvero ampia sia in forme che in materiali.

Caratteristiche

In commercio troviamo tantissime forme e materiali utilizzati nella fabbricazione dei Drip Tip, nella scelta gioca molto l’estetica finale che assumerà la e-cig ma non va tralasciato un particolare che tanto piccolo non è, anzi gioca un ruolo fondamentale, sia la forma che il materiale cambiano, spesso radicalmente, la resa aromatica dell’atomizzatore.
Le forme sono davvero tantissime, corti, medi e lunghi, stretti, molto lunghi ed arcuati, come quelli per le e-pipe, schiacciati, ad anfora, dal foro tondo o a fessura, bi-composti, con air flow, oppure dal foro di tiraggio molto largo.
Così come le forme anche i materiali utilizzati sono tantissimi, iniziando dal silicone, adatto anche ai Drip Tip di prova, sia intero, sia che vada a coprire il drip tip originale, vediamo poi bellissimi Drip Tip in pyrex, in ceramica, in resina o pietra dalle mille sfumature di colore, in legno, in acciaio, satinato o lucido, in materiali plastici duri ed in acrilico, in delrin o in ABS, in carbonio o celluloide, in titanio. Importante sapere che fori piccoli dai 3 ai 7/8 mm sono prettamente dedicati al tiro di guancia più o meno chiuso (MTL) mentre fori dai 9/10mm in su al tiro di polmone (DTL) che sia flavor o Cloud, i Chubby sono prettamente da Cloud.
Un foro piccolo su un drip tip corto concentrerà l’aroma e farà arrivare alle papille un vapore più caldo, di contro avrà un maggior formazione di condensa.
Un foro largo restituirà un vapore più tiepido ed abbondante senza eccessiva formazione di condensa dato che il vapore residuo del tiro non rimarrà imprigionato all’interno, perdendo però una piccola parte della sfumatura aromatica, per questo motivo liquidi cremosi o fruttati avendo un maggior spettro di molecole aromatiche rendono meglio in questa tipologia rispetto ai tabaccosi.

Materiali

Bisogna tener conto delle caratteristiche dei materiali:
L’Acciaio offrirà in ogni caso un vapore più caldo, scaldandosi facilmente anch’esso.
Legno e materiali plastici mantengono la temperatura senza scaldarsi, particolare attenzione nella cura dei Drip Tip in legno è richiesta dal materiale poroso, che va pulito spesso e possibilmente utilizzato con la stessa tipologia di liquido in quanto tende ad assumerne il sapore
Pietre, Ceramica, Delrin e Pyrex offrono un ottima resistenza al calore, si puliscono facilmente, ma sono molto fragili e possono rompersi o sbeccarsi in caso di cadute
Titanio
resiste bene alle temperature, è antibatterico, resistente alle cadute e leggero, ha un costo elevato
Resina ottima in aromaticità, sopporta bene le cadute, risulta molto rigida al contatto con le labbra.
Silicone molto resistente, morbido, non altera i gusti, economico, al lungo utilizzo si deforma leggermente fuoriuscendo dalla base ed è quindi facile perderlo.

Le Misure

Le misure standard sono 5:
501 utilizzata in tutti i vaporizzatori MTL (di guancia) ed in molti DTL (di polmone) anche eventualmente tramite adattatore fornito dal produttore dell’atomizzatore
810 utilizzata nei DTL (di polmone)
CAP (Chuff o Chubby) in realtà formano un cap che va a sostituirsi completamente alla parte superiore dei dripper DTL
Proprietari sono modelli studiati appositamente per una modello specifico, non intercambiabili con altri
Fissi sono parte integrante dell’atomizzatore, situazione comune nei modelli POD e simil-POD